giovedì 16 agosto 2012

Pesche in crema all'amaretto

Dedicato a Jiulia



Il mio dessert per ferragosto. Non un ferragosto qualunque poichè, come ricorda il delizioso doodle di Google, ricorre il centenario della nascita della grande Jiulia Child, cuoca, scrittice e personaggio televiso, che ha fatto conoscere la cucina francese e le relative tecniche al grande pubblico statunitense.
www.google.it
Julia Child, da nubile: Julia Carolyn McWilliams, nasce a Pasadina nel 1912 e pubblica il suo primo libro da cucina nel 1961 assieme a due colleghe gourmand francesi. Il suo ricettario è uno dei più conosciuti al mondo: Mastering the Art of French Cooking, scritto sulla base della sua esperienza di vita a Parigi (capitale della cucina raffinata, ndr) dove abitò seguendo il marito, Paul Child, funzionario di un ente governativo statunitense. Oltre alla rete, nella quale circolano alcune delle sue ricette più famose, il suo nome è ritornato alla ribalta grazie alla pellicola del 2009 ‘Julie & Julia’, un film di Nora Ephron basato sul romanzo di Julie Powell ’Julie & Julia: 365 Days, 524 Recipes, 1 Tiny’, dove la fantastica Maryl Streep interpreta appunto il ruolo della cuoca provetta Julia Child.

Per l'occasione ho scelto di preparare queste pesche in crema all'Amaretto: piccole porzioni di frutta in vetro ingolosite da una soffice crema all'aroma di mandorla e da pezzetti di amaretti, un abbinamento da vero gourmand! :-)

 INGREDIENTI  - per 8 coppe (capienza 150 ml ca.)

4 pesche gialle, noci e/o nettarine
100 / 120 ml. liquore Amaretto
8 / 10 amaretti morbidi
200 ml. panna da montare

3 tuorli d'uova
250 ml latte intero
80 gr. zucchero
25 gr. farina o Maizena



Preparare le pesche tagliandole in piccoli cubetti e lasciarle un pò in frigo a macerare in una ciotola con 1 cucchiaio di zucchero (extra ricetta).

Preparare una crema pasticcera base: far scaldare il latte in un pentolino, nel frattempo lavorare con le fruste i tuorli, lo zucchero e la farina, fino a rendere il tutto spumoso. A questo punto unire il latte caldo continuando a mescolare con la frusta e porre di nuovo sul fuoco. Attendere l'ebolllizione e lasciar cuocere per qualche minuto finchè il composto non si addenserà. Rimuovere dal fuoco e lasciar intiepidireun pò quindi unire il liquore mescolando e riportare sul fuoco per qualche istante per far evaporare la parte alcolica. Porre infine la crema a raffreddare.

Montare la panna ed incorporarla alla crema aromatizzata con l'amaretto.

Comporre le coppe versando sul fondo un cucchiaio di crema, quindi un pò di amaretti sbriciolati e un pò di pesche a cubetti. Terminare con la crema e conservare in frigo fino al servizio quando potrete completare con qlc briciola di amaretto decorando, se volete con qualche fettina sottilissima di pesca.


Augurandoci che Julia, pioniera del piacere in un paese puritano, possa sempre esserci d'ispirazione soprattutto nel vivere le nostre passioni con positività ed ironia, concludo citando alcune sue significative parole,

« Il solo momento buono per consumare cibi dietetici
è mentre si aspetta che la bistecca sia cotta. »


 
N.B. chiedo scusa per la qualità delle mie foto e l'aspetto un pò scioglievole della crema ma ho temporeggiato un pò per scattarle e il caldo di questi giorni non mi ha aiutata
 
 
Con questa ricetta partecipo alla raccolta DOLCI AL CUCCHIAIO
 
raccolta DOLCI AL CUCCHIAIO
 
 

2 commenti:

  1. Fanno venire l'acquolina in bocca :) Grazie per aver partecipato alla raccolta

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi ... grazie! :-)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...